VimpelCom back in profit thanks to Italy

Milanofinanza.it  28.02.2017

 

Russian telecoms giant VimpelCom closed 2016 with a profit of USD 2.42 bln thanks to the WIND-H3G merger in Italy. The company has announced that it will change its name to become Veon. The telecoms group has also announced a new dividend policy, a total dividend of USD 0.23 per share for 2016.

 

VimpelCom, il colosso russo del settore delle telecomunicazioni che, in joint venture paritetica con CK Hutchinson ha dato origine in Italia alla fusione fra Wind e H3G, e tornato in utile nel 2016. I dati sono stati resi noti oggi. E questo, secondo lo stesso gruppo, e avvenuto grazie anche all’operazioni in Italia. Il titolo ha aperto in rialzo dell’1,4% a 4,36 dollari a Wall Street. VimpelCom ha chiuso il 2016 con ricavi per 8,724 miliardi di dollari, in calo del 7,5% rispetto ai 9,606 miliardi dell’anno precedente. Ma l’utile netto si e attestato a 2,423 miliardi di dollari, in forte crescita rispetto alla perdita di 655 milioni di dollari registrata nel 2015. L’ebitda e pari a 3,203 miliardi di dollari, in crescita del 12,4% rispetto ai 2,875 miliardi registrati nel 2015. Il colosso russo (controllato per il 47,85% dalla russa Altimo e per il 42,95% dalla norvegese Telenor) con sede legale ad Amsterdam e quotato a Wall Street sul segmento Nasdaq, ha annunciato che cambiera nome e diventera Veon. Il gruppo di tlc ha inoltre annunciato al mercato una nuova politica di dividendo e la distribuzione di 0,23 dollari per azione per il 2016. Dopo l’acconto di 0,035 dollari dello scorso dicembre il saldo di 0,195 dollari sara pagato in aprile. La nuova denominazione richiama l’omonima app multi-servizi, messa al centro della nuova strategia e gia disponibile in Italia. Vivendi (attraverso la miniserie in streaming Studio+), Deezer e Mastercard sono tra i partner di VimpelCom. “Vogliamo trasformarci da compagnia di telecomunicazioni a compagnia hi-tech”, ha spiegato l’amministratore delegato Jean-Yves Charlier commentando i risultati. “Lo dimostrano anche le partnership strette dal gruppo con Studio+ di Vivendi , che produce serie tv mobile-only, con il servizio di streaming musicale Deezer e Mastercard”, ha proseguito il top manager. Veon sara quotata (second listing) sul segmento Euronext di Amsterdam nel secondo trimestre del 2017 per aumentare il flottante del titolo. Il gruppo specifica nel comunicato sui conti che nei risultati del 2016 ha influito in positivo l’operazione in Italia, in parte offuscata da svalutazioni, costi di trasformazione e accantonamenti per cause legali. Nei target per il 2016 il gruppo di telecomunicazioni ha inserito una crescita organica dei ricavi globali “low single digit” anno su anno (sotto al 5%), cosi come il miglioramento del margine sull’ebitda. Il free cash flow atteso per quest’anno e di 700-800 milioni e di oltre un miliardo di dollari nel 2018.

 

http://www.milanofinanza.it/news/vimpelcom-torna-in-utile-grazie-all-italia-201702271454379964

 

Добавить комментарий

Ваш e-mail не будет опубликован. Обязательные поля помечены *